Tutti oggi abbiamo uno strumento per fotografare.

In modo semplice e veloce: abbiamo tutti il cellulare. E molti di questi hanno numeri romboanti: megapixel da vendere, fotocamere multiple.

Perché i professionisti usano macchine da 20 megapixel e non cellulari da 48 megapixel?

Un cellulare top do gamma costa circa mille euro, un corredo fotografico professionale può superare diverse decine di migliaia. I professionisti utilizzano fotocamere che di media si aggirano sui 20 megapixel. Un fotoamatore evoluto spende di media più di 1000 euro in attrezzature, e la media dei megapixel è sui 16 megapixel. Sono stupidi o cosa?

Alcuni risultati sono ottenibili solo attraverso l’uso di strumentazione dedicata. Strumentazione non integrabile in uno smartphone.

Ogni singolo stile fotografico, ogni singola situazione richiede l’attrezzatura idonea.

Il cellulare è utile per scattare fotoricordo, selfie o più raramente qualche contesto di street photography,

Cosa rende una reflex da 10 megapixel infinitamente migliore di un cellulare da 48megapixel?

In primis la dimensione del sensore. Il sensore di una fotocamera presenta una superficie circa 10 volte più grande. Contiene un numero minore di pixel. Ciò si traduce in un minor disturbo, ogni pixel sarà più PULITO. Semplifichiamo: ogni pixel conterrà più informazioni “utili” a comporre la foto. Anche una reflex come la Nikon D60 (entry level di 10 anni fa) ha prestazioni molto superiori ad un cellulare. Sia anche un cellulare con tripla fotocamera come i top di gamma attualmente in commercio.

E gli obiettivi impiegati?

Altro aspetto fondamentale: l’obiettivo di un cellulare è per lo più a ottica fissa. Lo zoom è digitale e si ottiene ritagliando e ricampionando l’immagine. Tecnicamente si chiama interpolazione.  Anche qualora fosse presente uno zoom ottico, questo sarà composto da gruppi ottici di vetro(o policarbonato) ad alta dispersione di dimensioni molto ridotte, minime.

Parliamo dell’equivalente applicato ad una fotocamera. Prendiamo come riferimento il Nikon 35mm f/1.8, l’obiettivo a focale fissa per reflex più economico di casa Nikon attualmente in commercio. Pesa sui 300 grammi.  Si tratta di un obiettivo incredibilmente “risolvente” con una nitidezza circa 25-30 volte superiore a un qualsiasi obiettivo realizzabile per cellulare. Lenti più grandi si traducono facilmente in lenti migliori: fidatevi, non voglio scendere in dettagli di FISICA. Per chi non ci credesse inizi con lo studiare le leggi di SNELL. Dopo averlo fatto si consideri che ci sono numerosi parametri e aspetti da considerare per valutare la bontà di una lente. La nitidezza è solo una di queste.

In ultimo, una reflex presenta la possibilità di obiettivi intercambiabili. Questo rende pressoché infiniti gli ambiti fotografici di utilizzo.

In definitiva, si può fare fotografia artistica con un cellulare?

La comodità del cellulare rende possibile la realizzazione di fotografie anche molto belle e particolari. Il perché è presto detto:è un oggetto che si ha sempre con se, anche in quelle situazioni dove abitualmente la reflex viene lasciata a casa.

La fotografia la fa sempre il fotografo. Un bravo fotografo farà ottime fotografie anche con una fotocamera usa e getta. Figuriamoci con un buon smartphone. Un’attrezzatura migliore garantisce una qualità fotografica superiore. Non garantisce che anche il messaggio trasmesso sia interessante.

Inoltre, avere una fotocamera permette una curva di apprendimento più rapida ma soprattutto COMPLETA (purché si studi). Col cellulare si riscontra una curva di apprendimento più lenta e oltremodo incompleta.

Volendo essere maggiormente chiari: non si fa fotografia con un cellulare, sia pur esso un TOP DI GAMMA del costo di oltre 1000€, a meno che tu non sia un fotografo di comprovate capacità e competenze. Il professionista può fare belle foto anche col cellulare, il neofita col cellulare non farà foto di impatto(salvo rari colpi di fortuna). Infine, un neofita col cellulare non acquisirà mai una corretta tecnica fotografica, nemmeno di base.

Va da se quindi, che l’attrezzatura fotografica di base consigliata a chi volesse cimentarsi nel fantastico mondo della fotografia, resta una macchina fotografica. Che sia di tipo reflex o mirrorless poco importa, ma che sia ad obiettivi intercambiabili.